COMUNICATO IN MERITO ALLE DECISIONI TRASMESSECI DALLA PREFETTURA DI BRESCIA CIRCA I TRASFERIMENTI DEI RICHIEDENTI ASILO

Si comunica che nella giornata di ieri 15/07/2017 la Prefettura di Brescia ci ha trasmesso le seguenti decisioni. 
Tutti i ragazzi richiedenti asilo presenti nella struttura di via Panoramica di Serle verranno trasferiti. 
28 sono già stati ricollocati nella giornata di ieri presso le strutture del Pampuri di Brescia.
Altri 6 saranno trasferiti in queste ore nel Cas in via d' apertura presso il comune di Barghe.
La prefettura ci comunica inoltre che l' esperienza di Società Medica del dr. Sarzina terminerà a Serle alla fine del corrente mese.
Per quel che riguarda la struttura di via Panoramica il Prefetto ci ha comunicato la necessità di trasferirvi 25 richiedenti in sostituazione dei 34, intendendo affidare la stessa ad un altro gestore a partire dal prossimo mese, che al momento però non emerge. Chiunque intenda gestire il CAS dovrà in queste ore trovare un accordo con la proprietà oltre che valutare la volontà o meno di portare avanti tale situazione. L' immediato futuro è ancora quindi un' incognita.
Anche per questo e per altre riflessioni l' amministrazione ha espresso le proprie perplessità sulla decisione della prefettura di trasferire in blocco tutti i richiedenti che erano presenti al centro per sostituirli con altri. Avremmo maggiormente gradito l' abbassamento del numero dei già presenti a 23. Per le informazioni da noi raccolte il problema non ci pare fossero i ragazzi ma il gestore. Anzi i ragazzi avevano tessuto in questo anno relazioni con alcuni cittadini della comunità locale, alcuni dei quali si erano loro affezionati. In ogni caso nessun problema comportamentale era emerso nei rapporti con la cittadinanza. 
Trasferirli tutti e rimetterne lì di nuovi non comprendiamo troppo a cosa possa servire. Comunque prendiamo atto delle decisioni della Prefettura.
Come amministrazione abbiamo in ogni caso espressamente richiesto che chiunque interverrà, e se interverrà, nella gestione sia qualcuno che abbia già dimostrato, per esperienza sul campo in tale settore, affidabilità e comprovata buona condotta morale e gestionale. Ciò al fine di evitare che si ripetano gli spiacevoli episodi di questi ultimi giorni.
L' amministrazione ha in ogni caso ricordato al prefetto che sta lavorando per partecipare al bando SPRAR in scadenza il 30 Settembre e che prevederebbe l' avvio poi dello stesso all' inizio dell' anno prossimo. Secondo i parametri SPRAR e gli accordi con ANCI al comune poi spetterebberò a quel punto 8 posti.

Il sindaco.

Bonvicini dr. Paolo